I finalisti al premio di miglior giovane (prime squadre): Grazioli e Fenotti

Con la rubrica settimanale Identiquota, CalcioBresciano ha scandagliato i mari delle quote delle prime squadre dilettanti, trovando spesso tesori nascosti o, al limite, facendo conoscere meglio caratteristiche, storia e preferenze di chi si era appena affacciato al mondo dei “grandi”. Per questo l’Oscar al miglior giovane è da sempre un premio molto ambito. Il livello del podio lo dimostra.

Sul gradino più alto si piazza il difensore centrale Andrea Berna, classe 2004 del Franciacorta. Alle sue spalle Francesco Grazioli, attaccante del 2000 passato nello scorso mercato invernale dal Valtrompia di Prima Categoria alla Vighenzi di Promozione. Un altro bel colpo della società di Padenghe, che i giovani li sa scegliere e poi ci sa lavorare: “Il salto fatto a gennaio non è stato indifferente, ma dai primi allenamenti ho subito sentito un clima di fiducia che mi ha dato la possibilità di esprimermi. Anche quest’anno siamo partiti con questa idea, per me è molto importante. Nel passaggio alla categoria superiore ho imparato che tutte le partite sono importanti ed in tutte è fondamentale fare punti, soprattutto in campionati molto combattuti com’è stato quello dell’anno scorso”.

A proposito di attaccanti, il 2002 Daniele Fenotti ha saputo dare tanto alla Bedizzolese, prima di prendere in estate la strada verso la Valle Camonica: “Arrivare tra i primi tre di questo riconoscimento fa sempre piacere. Sono reduce da una bella stagione che è stata molto difficile per vari motivi, ma ci siamo salvati perché a Bedizzole c’era un bel gruppo. Quest’anno al Darfo Boario spero di poter fare ancora meglio. Come giocatore mi piace molto Jamie Vardy del Leicester. Tra i dilettanti bresciani invece mi ha impressionato Federico Peli: ho avuto la fortuna di affrontarlo al torneo notturno di Polpenazze, credo che sia molto forte, fuori categoria”.

Vuoi goderti il 100% dei contenuti di CalcioBresciano?
Sottoscrivi la Membership Premium! Clicca qui.

condividi
Ultime notizie
 
 
Castelmella: "CBS modello di informazione sana e garanzia di benefici. Dovremmo abbonarci tutti"
Febbraio 03,2023
 
 
Frasi razziste e pugno all'avversario: 10 giornate ad un Under 17 provinciale
Febbraio 02,2023
 
 
Focus CBS, Diego Pea: “A Rudiano ho trovato una grande famiglia”
Febbraio 02,2023
 
 
Gianluis Mocinos a FOCUS CBS: “A Nuvolera c’è un buonissimo progetto. Nella mia testa c’è l’idea di allenare”
Febbraio 02,2023
 
 
Michele Naoni a FOCUS CBS: “Al Real Castenedolo ho trovato un ottimo gruppo, Urago Mella una seconda casa”
Febbraio 02,2023
 
 
Il Nibbiano & Valtidone di Sergio Volpi vince la Coppa Italia Minetti
Febbraio 02,2023
 
 
Rinforzo tra i pali per l’Unitas Coccaglio, poker d’innesti per la Bedizzolese
Febbraio 02,2023
 
 
Lonato 2 fugge nel girone G della Serie B del calcio a 7 Open ciessino
Febbraio 02,2023
 
 
Calcio a 7 Open, gol e sorprese nella tredicesima giornata della Serie A del Csi
Febbraio 02,2023
 
 
Feralpisalò ancora contestata al Turina: col Padova finisce a reti bianche
Febbraio 01,2023
 
 
Polonioli dell'Eden Esine il migliore in Seconda, grande lotta in Prima
Febbraio 01,2023
 
 
Il mercato del Brescia si chiude con cinque acquisti e tre cessioni
Febbraio 01,2023
 
 
Promozione: sfilza di pareggi, solo Riccardo Chinelli spariglia
Gennaio 31,2023
 
 
Il ministro Abodi ricorda Tavecchio. Cinque nomi per la successione al Crl
Gennaio 31,2023
 
 
Eccellenza: Sodinha lusso e privilegio, Lorenzo Paghera ritrova il suo swing
Gennaio 31,2023
 
 
Serie D: Poledri poliedrico, Mondini capobranco
Gennaio 31,2023